Il Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche è uno dei quattro Dipartimenti della Scuola di Medicina di Catania.
Esso è composto da sette sezioni

Il nostro staff collabora anche con altri gruppi ospitati in altri Dipartimenti dell’Ateneo. La Direzione e l’amministrazione centrale del Dipartimento si trovano presso la Torre Biologica sita in Via Santa Sofia n. 97. Nello stesso edificio si trovano le sezioni di Biochimica Medica, Farmacologia e Fisiologia. Le sezioni di Microbiologia e Patologia Generale si trovano in Via Androne 81. Le sezioni di Anatomia Umana e Istologia e di Biologia e Genetica si trovano in Via Santa Sofia 87.
Attualmente lo staff accademico del dipartimento è costituito da circa 80 membri. Questi sono impegnati in diversi programmi di insegnamento rivolti a studenti di corsi di laurea triennali e magistrali e conducono ricerche scientifiche originali in diverse aree biomediche. Il Dipartimento è principalmente impegnato nei corsi di studio di Medicina, Odontoiatria, Scienze Motorie, Farmacia e Biologia. Inoltre, l’attività di insegnamento include corsi di master in ambito biomedico.
Per studenti già in possesso di laurea magistrale sono disponibili due corsi di Dottorato internazionale in Neuroscienze ed in Basic and Applied Biomedical Sciences, e otto Scuole di Specializzazione in Biochimica Clinica, Farmacologia Medica, Genetica Medica, Medicina Fisica e Riabilitativa, Microbiologia e Virologia, Patologia Clinica, Scienze dell’Alimentazione, Tossicologia Medica.
Gli obiettivi di ricerca del Dipartimento sono vasti, spaziando dallo studio fondamentale della struttura e delle funzioni delle proteine di membrana fino a ricerche di fisiologia del sistema cardiovascolare e nervoso dei mammiferi e a progetti traslazionali riguardanti la salute, l’esercizio e la malattia negli esseri umani.
La ricerca è ben finanziata da diverse fonti, e il Dipartimento fornisce un ambiente stimolante e interattivo per la ricerca moderna relativa alla salute umana ed animale, nonché l’accesso ad attrezzature di ricerca di punta.
Lo spazio di ricerca è stato recentemente implementato a standard elevati, attraverso un investimento di parecchi milioni di euro.
Il Dipartimento opera nell’insieme secondo principi “low-wall” di raggruppamenti e centri di ricerca, al fine di incoraggiare la ricerca interdisciplinare e gli approcci integrativi alle principali problematiche scientifiche. Questo atteggiamento pone il Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche nell’ambito di un ambiente scientifico robusto e produttivo che incoraggia la ricerca e la formazione legata alla ricerca ai livelli più alti. Il Dipartimento cerca di assicurare l’esplorazione continua e la comprensione di organi e sistemi, l’anatomia, la biochimica, la patologia la genetica, la fisiopatologia e la farmacologia.
Noi conduciamo ricerche di base con una prospettiva clinica, diretta a migliore i sistemi diagnostici e terapeutici oggi disponibili per i pazienti. Pertanto la ricerca è spesso condotta in collaborazione con i ricercatori e i Dipartimenti clinici. Il dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche riceve finanziamenti sia da enti nazionali che da enti internazionali; inoltre, la cooperazione con l’industria è rilevante per la nostra ricerca, dato che essa mira anche a contribuire, direttamente o indirettamente, anche a generare sviluppo economico.